Consumare troppo zucchero sarebbe assai deleterio per la salute e aumenterebbe il rischio di far sviluppare il cancro al seno e di farlo poi diffondere fino ai polmoni. È il risultato di una ricerca condotta dall’University of Texas MD Anderson Centre che è poi stato pubblicato sull’edizione online della rivista Cancer Research.

Oltre ai cibi e alle bevande molto zuccherati, la ricerca mette sotto accusa anche il cosiddetto junk food, ossia il “cibo spazzatura” assai diffuso nei Paesi occidentali e molto ricco proprio di zucchero. In base agli esperimenti che i ricercatori avrebbero condotto sui topi, un’alimentazione molto ricca di zuccheri porterebbe infatti ad aumentare il rischio di far crescere il tumore al seno e di sviluppare metastasi quando lo stesso tenderebbe a diffondersi all’interno dell’organismo.

I ricercatori hanno spiegato così gli studi compiuti: “Abbiamo scoperto che l’assunzione di alte dosi di saccarosio e fruttosio da parte dei topi, con livelli paragonabili a quelli delle diete occidentali, porta ad una maggiore crescita del tumore e delle metastasi rispetto ad invece a chi ha un regime alimentare povero di zucchero“. Ed inoltre: “Abbiamo stabilito che fosse specificatamente il fruttosio contenuto nello zucchero da tavola e nello sciroppo di mais, prodotti onnipresenti all’interno del nostro sistema alimentare, ad essere maggiormente coinvolto in questo legame con lo sviluppo del tumore al seno e delle metastasi polmonari“.