Assumere troppo zucchero non fa bene al nostro organismo e a ribadirlo, di recente, è arrivata anche una ricerca condotta da studiosi dell’University College di Londra e della Monash University (Australia). Secondo quanto scoperto dai ricercatori, mangiare troppo zucchero è un comportamento potenzialmente e concretamente in grado di provocare un accorciamento della vita.

Gli esperimenti condotti sono stati portati avanti su insetti (mosche in particolare), a cui è stato somministrato un alto quantitativo di zucchero fin dai primi momenti della loro esistenza. L’eccesso di tale sostanza ha quindi provocato in essi l’inibizione di un gene, FOXO, che è legato alla longevità e che è presente anche nell’essere umano.

Confrontando l’aspettativa di vita di insetti che non avevano assunto grandi quantità di zuccheri con quella di insetti che invece ne avevano assunte, i ricercatori hanno riscontrato che i primi erano nettamente più longevi assumendo soltanto il 5 per cento di zucchero e seguendo una dieta sana. I ricercatori hanno altresì riscontrato che gli insetti che avevano assunto molti zuccheri prima e poi erano passati ad una dieta sana, comunque morivano prima delle altre. Un dato che farebbe pensare come i danni prodotti dall’eccessivo consumo di zuccheri siano in qualche modo irreversibili o comunque molto significativi.