Quando il Giorno della Terra fu lanciato nel 1970, il focus dell’iniziativa era quello di sensibilizzare la coscienza ambientale tra i cittadini del mondo. Da allora, abbiamo continuato a guidare le macchine (sempre di più!) e a riempirle di benzina, compromettendo la qualità dell’aria con i fumi della combustione di benzina al piombo, ed inquinando i fiumi e le riserve di acqua potabile. In molti modi, oggi il Giorno della Terra è più complesso ed ha sempre un maggiore significato. Le nuove preoccupazioni ambientali si avvitano attorno alla sostenibilità, alle politiche low carbon e alle energie pulite. E anche la ccoperazione per il cibo degli anni Settanta si è lentamente evoluta nella campagna per produrre meno rifiuti, e sprecare (e consumare) meno cibo.

Per fornire un dato che di per sé è abbastanza scioccante, basti pensare che il 40% del cibo prodotto negli Stati Uniti non viene consumato. Ma non è solo uno spreco di cibo: è anche uno spreco dì’acqua, di combustibile e di energia che sono stati impiegati per produrre quel cibo.

E allora, abbiamo dato uno sguardo all’esperto di sprechi alimentari Jonathan Bloom, autore di American Wasteland, per prendere qualche spunto su come produrre meno rifiuti e sprecare meno cibo.

1. COMPRATE IN MODO INTELLIGENTE

Si stima che un quarto dello spreco di cibo sia dovuto a cibo deperibile. La soluzione? Fate la spesa più spesso e comprate meno, solo ciò che vi serve. Se non avete proprio tempo per andare a fare la spesa, almeno pianificate bene i pasti della settimana e cercate di cucinare esattamente ciò che avete nel frigorifero in modo da non farlo scadere.

2. CUCINATE PORZIONI RAGIONEVOLI

I vostri bambini non moriranno di fame se non hanno un piatto colmo di pasta innaffiato con un lago di ragù. Cercate di dosare bene le porzioni in base al vero fabbisogno della famiglia.

3. REINVENTATE GLI AVANZI

Avete degli avanzi? Trovate un modo creativo di ricucinarli in modo da consumarli nell’arco di pochi giorni. Altrimenti finiranno quasi sicuramente nella spazzatura.

4. USATE IL FREEZER

Ok… con la crisi che galoppa, le super offerte non ve le fate di certo scappare, anche se significa riempirsi di cibo da smaltire nel tempo. Usate il freezer e dosate.

5. USATE LE DATE DI SCADENZA RESPONSABILMENTE

Ricordatevi che la data di scadenza di un prodotto non indica quando il prodotto non è più commestibile, ma quando il prodotto finisce di essere in condizioni ottime. Uno o due giorni in più non vi faranno morire e non faranno certamente la differenza.