Avreste mai pensato che esisterebbe una correlazione tra il numero di denti persi e l’aspettativa di vita? Tale ipotesi è stata prospettata dal dottor Nigel Carter, dell’Oral Health Foundation, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Periodontology 2000. In base a tale ricerca, infatti, la perdita dei tempi, soprattutto quando rilevante, potrebbe essere correlata ad una minore aspettativa di vita.

Lo studio si sarebbe concentrato, in particolare, su soggetti che hanno più di sessantacinque anni e che avrebbero già perso cinque o più denti. Ebbene, per questi ultimi le probabilità di ammalarsi sarebbero maggiori, soprattutto di sviluppare patologie quali diabete, osteoporosi o malattie cardiovascolari. Da qui, la logica conclusione che tali soggetti possano avere una prospettiva di vita assai minore rispetto a tutti gli altri.

In realtà la caduta dei denti dovrebbe essere soltanto un campanello di allarme e comunque la buona salute della propria dentatura è certamente un ottimo biglietto da visita per capire se ci si prende cura di se stessi nel modo giusto e a trecentosessanta gradi. Mangiare pochi zuccheri, avere un’alimentazione corretta e uno stile di vita sano ma anche evitare il fumo… sono tutti consigli da seguire per il benessere dei propri denti. Senza dimenticare i controlli periodici dal dentista, che potrà occuparsi anche di eventuali situazioni anomale o che potrebbero essere collegate ad altri fattori.