Negli Stati Uniti primo caso di contagio da Virus Ebola sul territorio, l’infermiera risultata positiva ai test venne a contatto con Thomas Duncan, il paziente zero morto a Dallas (Texas) che prese il virus in Liberia. Negli Usa è allerta massima.

Ad annunciare la notizia il commissario del Dipartimento dei servizi sanitari del Texas, David Lakey, “Il contagio potrebbe essere realtà e ci stiamo preparando a questa possibilità”, ha detto Lakey prima di sapere della conferma arrivata dopo un secondo test di controllo.

L’infermiera dell’Ospedale presbiteriano di Dallas, il nome non è stato rivelato su richiesta dei familiari, aveva accusato sintomi compatibili con il virus venerdì sera ed era stata messa subito in isolamento.

“Sfortunatamente sono possibili nei prossimi giorni altri casi”, ha detto il direttore del Centro per la Prevenzione ed il controllo delle Malattie di Atlanta (Cdc) Thomas Frieden che sul contagio dell’infermiera ha detto, “Una violazione del protocollo stabilito nel trattare i pazienti malati di Ebola è la causa del secondo caso” aggiungendo che i Cdc eseguiranno una indagine approfondita in merito.

Il presidente Usa Barack Obama ha personalmente disposto che le indagini dei Cdc “procedano più velocemente possibile”.

Il virus che ha finora causato la morte di quasi 4.000 persone in Africa Occidentale continua a crescere.

photo credit: NIAID via photopin cc