Il problema delle vene varicose colpisce una fetta piuttosto importante di popolazione: ne soffrono il 25 per cento circa di donne sopra i cinquant’anni di età e almeno il 15 per cento di uomini che ha superato le cinquanta primavere. Esse si presentano come dilatazioni abnormi e sacculari delle vene, colpendo in particolar modo quelle degli arti inferiori. Quando il fenomeno compare sulle gambe, quasi sempre si è in presenza di un problema di insufficienza venosa, ossia di un accumulo di sangue che non riesce a defluire correttamente all’interno delle vene.

Inoltre, la comparsa di vene varicose è accompagnata molto spesso dalla presenza di antiestetici capillari in evidenza, che appaiono come macchie ramificate di colore rossastro, con linee esili e seghettate. Queste macchie sono causate dalla rottura delle sottili pareti dei capillari, in seguito ad un accumulo di liquidi nei tessuti e ad una pressione eccessiva all’interno dei vasi.

Vene varicose: gli sport consigliati

Uno stile di vita sano, fatto di alimentazione equilibrata e costante esercizio fisico, può fare molto contro il fastidioso problema delle vene varicose. Praticare uno sport può essere un’ottima terapia complementare per coloro che già soffrono di questo problema oppure un metodo efficace per scongiurarlo e per prevenirlo. Il movimento fisico, infatti, aiuta la circolazione del sangue, evita che questo si ristagni e contribuisce a migliorare in generale il benessere psicofisico di qualsiasi soggetto che lo pratichi.

Per quanto riguarda nel dettaglio gli sport principalmente consigliati per combattere il problema delle vene varicose, c’è una grande varietà di attività sportive fra cui scegliere. Scartando gli sport che impongono movimenti e scatti troppo bruschi, va detto che sono senz’altro da preferire attività fisiche quali:

  • nuoto o ginnastica nell’acqua – gli sport praticati in acqua hanno il grande vantaggio di far allenare tutti i muscoli, di far compiere movimenti in modo assai più facile e con meno fatica, di far avvertire il corpo più leggero e di non far sentire la pesantezza agli arti inferiori che spesso il problema delle vene varicose porta con sé. Ultimo e importantissimo pregio degli sport praticati in acqua: quest’ultima è un fantastico “massaggiatore” per il corpo ed è in grado, attraverso i suoi movimenti, di far ottenere benefici alla circolazione sanguigna;
  • bicicletta o cyclette – ottimi in termini di benefici sulla circolazione del sangue, questi due attrezzi sportivi consentono di prendersi cura del proprio apparato cardiocircolatorio in modo piuttosto efficace, grazie al tipo di movimento che permettono di effettuare. Inoltre, forniscono un contributo nel combattere e prevenire le vene varicose. Scegliere se affidarsi ad una bici tradizionale oppure ad una cyclette è scelta personale ma i risultati sono praticamente i medesimi;
  • camminata o corsa – una camminata veloce o una corsa (quest’ultima da praticare al passo che si preferisce o che si riesce a sostenere) sono perfette per combattere le fastidiosissime vene varicose. Si ritiene, addirittura, che camminare – con buon passo – possa essere una delle armi più efficaci quando si tratta di prendersi cura anche della propria circolazione sanguigna. Camminare a passo svelto permette, infatti, di riattivare la pompa venosa e di contrastare così la cattiva circolazione del sangue;
  • sci di fondo – chi può e ama praticare questo sport, dovrebbe sapere che esso è ottimo per aiutare la circolazione e il suo buon funzionamento. Lo sci di fondo consente un buon movimento delle articolazioni della gamba, permette una respirazione profonda e, cosa non da poco, viene praticato in un ambiente salutare;
  • golf – chi preferisce questo sport sarà felice di sapere che permette di contrastare il fenomeno delle vene varicose e della cattiva circolazione sanguigna perché porta a camminare molto. Il golf unisce dunque i benefici della sua pratica a quelli della camminata in precedenza già illustrati.

Mantenersi in forma è fondamentale per chi soffre di vene varicose, ma, per chi volesse risultati evidenti contro questa patologia, un valido aiuto è costituito dall’utilizzo di Centellase Vital Gambe, una cremagel indicata qualora si presentino disturbi o affezioni a carico del sistema circolatorio, come ad esempio la presenza di vene vericose.

Il massaggio quotidiano con Centellase Vital gambe, a base di Centella asiatica, dalle caviglie verso l’alto, permette di migliorare la circolazione sanguigna e rinforzare le pareti dei capillari, attivando il sistema linfatico e limitando la comparsa dei gonfiori. Riporre il tubo nel frigo prima dell’applicazione è utile per aumentare la sensazione di freschezza e di sollievo istantaneo. In più, con l’azione sinergica di mentolo e mentil lattato la sensazione di leggerezza è immediata e prolungata.

Pubbliredazionale