Chi soffre di vene varicose, col caldo dell’estate, soffre ancora di più. Ecco allora alcune preziose precauzioni da prendere per dare sollievo alle nostre gambe, tenerle fresche, e rinforzare le nostre vene.

IL SUCCO DI CAROTA E SPINACI

Bere una combinazione di succo fresco di carote e spinaci ogni giorno aiuta le vene varicose a guarire perché contiene livelli elevati di vitamina E. Mischiate una quantità doppia di succo di carota rispetto a quello di spinaci, e bevetene un bicchiere al giorno.

IL TE’ DI HAMMAMELIS

L’hammamelis è un’ottima soluzione se le vostre vene varicose cominciano a darvi problemi che non sono più solo estetici: contiene tannini e acidi gallici, che sono degli astringenti naturali, e che aiutano a ridurre il dolore e il gonfiore. Potete berlo sotto forma di té, ma è più efficace se usato sotto forma di compressa.

I SALI DA BAGNO

Un bagno con dei sali di magnesio aiutano le vene varicose a guarire, specialmente se alternate bagni freddi e caldi.

IL MASSAGGIO CON LA LAVANDA

Usate dell’olio essenziale puro di lavanda per massaggiarvi le vene, tenendo una direzione del massaggio verso l’alto, puntando le mani verso il cuore. Dopo alcuni minuti comincerete a sentire il sollievo, man mano che gli effetti benefici della lavanda saranno assorbiti dalla vostra pelle.

L’OLIO DI IPERICO

L’iperico (anche conosciuto come “erba di San Giovanni”) è una buona cura per le vene varicose: usate olio di oliva infuso con fiori di iperico per massaggiare le aree affette da vene varicose. Per prepararlo, aggiungete una manciata di fiori ad una piccola bottiglia di olio e lasciatela, sigillata, da due a tre settimane esposta al sole. In alternativa bevete un infuso preparato con i fiori di iperico.

IL BURRO DI CALENDULA

Preparate il vostro burro da corpo astringente usandola calendula. Mischiate due tazze fi fiori freschi di calendula con una sostanza più spessa, come del burro o una crema. Applicate gentilmente sulle vene e lasciate che la pelle la assorba tutta.

IL ROSMARINO

Il rosmarino ha poteri curativi simili alla lavanda, ma il suo olio non può essere usato puro: ricordatevi di mischiarlo ad un olio di base per evitare problemi alla pelle. Massaggiatelo sulle vene varicose (sempre ricordabdovi la direzione verso l’alto e verso il cuore) oppure bevetelo sotto forma di té.