Qualche giorno fa, navigando su internet, mi sono imbattuta in questa iniziativa dal basso che trovo davvero molto bella: tutti possono partecipare, senza spendere nulla se non 5 minuti del proprio tempo per inviare qualche e-mail ai propri supermercati di fiducia. Si tratta di un’iniziativa per chiedere ai gestori e agli amministratori dei supermercati italiani di istituire un “Veggie Corner“, un angolino del supermrcato dove i tutti i clienti vegetariani e vegan possano trovare prodotti vegani a colpo sicuro, come già accade in molti altri Paesi europei e del mondo. Un vantaggio per il cliente – che risparmia tempo e si sente più sicuro – ed anche per il supermercato, che in questo modo acquista clienti e li fidelizza.

L’INIZIATIVA VEGAN CORNER

Lo stile di vita vegan si sta diffondendo sempre di più ed è ora che anche il mercato si adegui a questo cambiamento – si legge sulla pagina facebook dedicata all’iniziativa (https://www.facebook.com/events/205648876251371/) -. In alcuni supermarket di altri Paesi sono già sono previsti dei reparti dedicati a chi ha abbracciato questa scelta. In Germania ha addirittura aperto un supermercato completamente vegan. Quindi è il momento di spingere affinché anche qui in Italia l’offerta si adegui alla domanda, facendo sì che sempre più punti vendita si attrezzino per soddisfare le esigenze di una parte di consumatori destinata a crescere, contribuendo così anche alla maggiore diffusione di questo stile di vita caratterizzato prevalentemente dalla scelta alimentare, offrendo anche a tutti i tipi di consumatori la possibilità di conoscere prodotti, altrimenti difficilmente reperibili nelle catene di distribuzione ordinaria e dai costi ancora troppo elevati. Il cambiamento deve avvenire anche alla base del sistema. Per questo motivo, abbiamo deciso di lanciare questa campagna denominata “TUTTI PAZZI PER IL VEGAN – VEGGIE CORNER NEL TUO SUPERMERCATO”. L’iniziativa consiste nell’invio di un’email alla direzione della distribuzione organizzata, con la quale chiederemo l’allestimento di un‘area vegan negli esercizi commerciali, sia negli scaffali che nei reparti frigorifero. Inutile sottolineare l’importanza dei numeri: più siamo e più avremo possibilità di raggiungere l’obiettivo.

Ed ecco il testo delle e-mail già pronto da copiare e incollare, insieme agli indirizzi utili a cui inviarla.

Salve.

Negli ultimi anni, in Italia, stiamo assistendo ad un crescente cambiamento dei gusti e delle abitudini alimentari a causa di una maggiore consapevolezza ed una sensibilità sempre più diffusa, nonché PER esigenze legate a questioni di salute. Esiste quindi una fascia di consumatori in continua crescita che orienta le proprie scelte verso prodotti VEGAN, sani , privi di crudeltà ed eticamente sostenibili, ma ancora troppo relegati ad un mercato di nicchia, i cui prezzi rimangono ovviamente elevati. Per queste ragioni vi invito a prendere contatti con le numerose realtà nazionali ed internazionali che propongono ottimi cibi VEGAN e, di conseguenza, ad allestire degli scaffali e porzioni di frigorifero appositi, un “Veggie Corner” (l’Angolo Vegan) ove i consumatori possano scegliere tranquillamente, senza dover faticare tanto per trovare prodotti senza ingredienti di origine animale, come già avviene in alcuni Paesi europei. Non è più possibile trascurare l’aumento della richiesta, così come il rispetto delle esigenze dei consumatori che hanno bisogno, per scelta o per cause di forza maggiore, di acquistare prodotti idonei alle proprie necessità.

Con la consapevolezza che prenderete seriamente in considerazione questo invito, allego una lista di produttori e fornitori dei prodotti vegan, a cui è possibile rivolgersi:
www.mediafire.com/edit/5l958bg805cwo78/LISTA_FORNITORI_VEGAN.docx

Grazie.

Distinti Saluti.
Nome e Cognome

INDIRIZZI E-MAIL e SITI
Per consultare l’elenco degli indirizzi e-mail e i siti a cui inoltrare il testo, consultate la pagina Facebook dell’iniziativa: https://www.facebook.com/events/205648876251371/.

Si tratta di una richiesta che – se esaudita – non toglierebbe nulla ai normali clienti del supermercato, ma che faciliterebbe non poco la vita dei vegani, e degli aspiranti tali, che spesso si scoraggiano proprio per via della difficoltà del dover sempre controllare scrupolosamente gli ingredienti di ogni singolo prodotto e, nel dubbio, lo lascia sullo scaffale.

Passate parola!