Le varici colpiscono gli arti inferiori, gambe e cosce. Non solo semplici inestetismi, le varici rappresentano ancor oggi un serio problema sanitario e sociale. Molto frequenti soprattutto nel sesso femminile, si stima che 1 donna su 10 tra i 30 e i 60 anni presenti questa patologia. I sintomi che derivano dalle varici sono comuni e di frequente riscontro: senso di pesantezza e gonfiore delle gambe, edema di piedi e caviglie, formicolio, bruciori, crampi, prurito e, non ultimo, il disagio estetico. Tra le complicazioni delle varici troviamo le flebiti, le trombosi, le embolie polmonari, le emorragie, le infezioni, l’eczema da stasi e le ulcere alle gambe.

CHE FARE IN CASO DI VARICI

Praticate esercizio fisico regolare e moderato. Evitate di restare in piedi per lunghi periodi e cercate di rilassare le gambe, tenendole alzate, appoggiate su un cuscino, per brevi intervalli, soprattutto la sera.

LE ERBE CHE AIUTANO

Nelle varici degli arti inferiori, assumete i seguenti macerati glicerici: Sorbus domestica, 50 gocce al mattino; Castanea vesca, 50 gocce a mezzogiorno; Citrus limonium, 50 gocce alla sera.

Sono utili gli estratti secchi di ippocastano, amamelide, rusco e gingko, con oli essenziali di cipresso e limone, e con minerali quali magnesio e manganese. In commercio si possono trovare composti simili dei quali assumere 2 capsule al giorno, per 2-3 settimane.

Per uso esterno, è possibile preparare un decotto di aghi di pino: fate bollire in 1 l d’acqua 400 g di aghi per 15 minuti. Filtrate bene il liquido ottenuto e spremetene tutto il residuo. Massaggiate delicatamente le gambe, alla sera, con questo liquido tiepido.

INTEGRATORI

  • Vitamina C, 1000 mg al giorno. Aiuta la circolazione e protegge i vasi sanguigni.
  • Vitamina E, 1-2 perle al giorno. Stimola la circolazione e previene la sensazione di pesantezza alle gambe.
  • Lecitina, 1 cucchiaio ai pasti. Aiuta la circolazione.
  • Zinco, 1 compressa al giorno. Favorisce la guarigione.

OMEOPATIA

  • Contro le varici localizzate le cosce e le gambe che provocano dolori nella parte colpita, con gonfiore; e in caso di varici durante la gravidanza: Hamamelis.
  • In caso di congestione e dilatazione venosa delle gambe e del bacino; miglioramento della sintomatologia tenendo le gambe sollevate: Sepia.
  • Se le vene sono dolenti, con fastidi e dolori che si diramano lungo l’arto: Vipera.
  • Varici delle gambe e delle zone genitali. È associato spesso un caratteristico nervosismo delle gambe che devono sempre essere in movimento: Zincum.

Prendete il rimedio prescelto alla 7 CH, nella dose di 3 granuli, 2 volte al giorno, fino al miglioramento.

[Attenzione: le dosi e le formule consigliate sono frutto di combinazioni che possono variare a seconda della condizione soggettiva e la loro efficacia dipende dalla sensibilità personale del paziente. Prima di procedere con l'inizio di una cura, se non siete già esperti, consultatevi con un naturopata, un erborista o un omeopata di fiducia che si accerti che non vi siano controindicazioni alla cura. Se il problema persiste o se i sintomi peggiorano, rivolgetevi subito a un medico.]