È stato presentato in questi giorni il vademecum stilato dal Ministero della Salute in collaborazione con il Centro Antiveleni di Milano e l’Istituto Zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna per l’alimentazione sicura nel periodo estivo.

Infatti, in estate, aumenta notevolmente il rischio di sviluppare delle intossicazioni alimentari sia perché con il caldo è molto più difficile conservare correttamente gli alimenti e perché, in concomitanza delle vacanze, si mangia molto più spesso fuori casa.

Per rendere più semplice la comprensione dei comportamenti corretti da mettere in atto i vademecum sono stati redatti a fumetti, in modo da essere comprensibili anche dai bambini, e ci saranno degli appositi opuscoli che aiuteranno a capire le etichette, le provenienze e le caratteristiche dei cibi.

L’attenzione degli esperti si è concentrata in modo particolare su due delle infezioni che vengono più spesso riscontrate: la salmonella e il botulino. Per questo le principali osservazioni sono state fatte su alcuni degli alimenti che, solitamente, sono i principali portatori di queste tossine: funghi, pesce crudo e uova.

Le indicazioni del Ministero della Salute si rivolgono soprattutto a quei fattori che potrebbero aver danneggiato la conservazione dei prodotti e a come riconoscerli. Tutti gli opuscoli sono consultabili sul sito www.salute.gov.it.