Il papilloma virus non riguarda soltanto l’universo femminile ma anche quello maschile ed è per questo che è stato creato anche un vaccino per gli uomini. Una novità importante, che tra alcuni mesi giungerà anche in Italia, e che permetterà di contrastare almeno il 94 per cento dei tumori che sono correlati al papilloma virus (si tratta, in particolare, di tumori al cavo orale oppure agli organi genitali).

A partire dall’anno prossimo dunque, questo vaccino contro il papilloma virus verrà consigliato anche a tutti gli individui di sesso maschile che hanno dai nove anni in su. Una novità interessante anche perché, fino ad oggi, il vaccino è sempre e solo stato consigliato a soggetti di sesso femminile (con la raccomandazione di vaccinarsi attorno ai 12 anni di età). In entrambi i casi – sia maschi che femmine – il vaccino  però solo consigliato e non obbligatorio. A partire da gennaio 2017, tra l’altro, questo tipo di vaccino sarà completamente a carico del sistema sanitario nazionale (oggi il costo individuale è di 36 euro).

Si ricorda che il papilloma virus è presenta in circa il 40 per cento della popolazione – sia maschile sia femminile – e che almeno tre persone su dieci lo contrae in età fertile. La nota positiva è che soltanto raramente si evolve in patologia tumorale e grazie al vaccino è possibile far ridurre notevolmente il rischio di ammalarsi.