Alcuni ricercatori britannici starebbero sperimentano un nuovo vaccino anti cancro, nella speranza che sia in grado di distruggere le cellule tumorali nel caso in cui altri trattamenti terapeutici falliscano. Attualmente sarebbero due i pazienti che si starebbero sottoponendo alla sperimentazione presso il Guy’s Hospital di Londra ma sarebbero in tutto trenta i volontari che nei prossimi due anni dovrebbero essere interessati dai test.

Il vaccino anti cancro funzionerebbe in modo assai simile al funzionamento degli altri vaccini, cercando di stimolare la risposta immunitaria da parte dell’organismo in cui viene iniettato e andando così a distruggere le cellule cancerogene. Il vaccino dovrebbe intervenire soprattutto nei casi in cui il sistema immunitario non è più in grado di fronteggiare la patologia oncologica, facendo così estendere il tumore.

I ricercatori hanno creato il vaccino comprimendo piccoli frammenti di un enzima rintracciato all’interno delle cellule cancerose e chiamato hTERT, ossia un enzima in grado di regolare il processo attraverso cui le cellule si dividono in continuazione. La loro speranza è che questo possa stimolare il sistema immunitario dei pazienti, affinché produca anticorpi che possano poi raggiungere questo enzima, facilitando così la distruzione delle cellule cancerogene.

Il vaccino è stato combinato con piccole dosi di chemioterapia, in modo da assicurarne maggior successo nella distruzione delle cellule tumorali. Il vaccino anti cancro dovrebbe essere efficace per qualsiasi tipo di tumori solidi e sarà testato anche in quei pazienti dichiarati ormai malati terminali.