L’uso diffuso delle essenze floreali in olii e creme confermano il loro forte effetto anche quando vengono usate esternamente. Molti terapisti credono infatti che l’uso esterno delle essenze possa potenziare in modo esponenziale il loro uso anche interno e l’effetto dei fiori.

LE COMPRESSE

Adagiare le compresse su una storta, una distorsione, una bruciatura, un morso d’insetto o una parte gonfia o infiammata porta notevoli benefici. Naturalmente, seguite sempre i consigli del medico se la condizione da trattare è seria, ma per i piccoli incidenti di tutti i giorni le compresse di essenze floreali possono accelerare la guarigione e portare sollievo immediato. Per preparare una compressa, riempite una ciotola con dell’acqua calda o fredda (come preferite), aggiungendo quattro gocce di ciascuna essenza  e quattro gocce di olio essenziale. Imbevete un panno o un fazzoletto di cotone o di flanella nell’acqua e poi applicate alla parte del corpo interessata.

ESSENZE FLOREALI DA BAGNO

Aggiungete 12-20 gocce della vostra essenza in un bagno caldo, oppure quattro gocce per ogni essenza madre, e mescolate bene l’acqua tracciando la figura di un 8 per attivare le essenze. Immergetevi nel bagno per almeno 20 minuti e cercate di rilassarvi il più a lungo possibile.

LE CREME

Unsate una crema ipoallergenica e non profumata come base. Riempite una caraffa con 50 grammi di crema, aggiungete 4 gocce di ciascuna essenza floreale e 4 gocce di un olio essenziale. Mischiate con un cucchiaio di legno, accertandovi di includere bene anche la crema che si ferma sui bordi della caraffa. Applicate la crema così composta due volte al giorno, o quante volte ne sentite il bisogno.