I modi in cui possiamo usare i fiori per guarire includono l’inalazione di profumi floreali che hanno il potere di rivitalizzarci, bere delle tisane calmanti, farci fare un massaggio rilassante a base di olii floreali, o ancora lasciare che le essenze floreali agiscano sulle nostre emozioni a livello profondo.

GLI OLII FLOREALI

Gli olii essenziali estratti dai fiori hanno un effetto potente sia sugli stati mentali che su quelli emozionali. Respirare i vapori di questi olii può essere rilassante, ritemprante o energizzante. Un modo per inalare il profumo è semplicemente quello di metterne alcune gocce  su un fazzoletto e di tenerlo sul vostro cuscino durante la notte. Ma per un metodo più efficace e concentrato (ed anche dagli effetti più duraturi), l’ideale è un bruciatore. Potete inalare le essenze floreali anche mettendone qualche goccia nella vasca da bagno quando vi fate un bagno caldo, oppure diluirlo e massaggiarvi la pelle.

TISANE FLOREALI

Le tisane floreali sono state utilizzate in medicina da tempi immemori. La lavanda l’issopo ed il timo erano prese sotto forma di tisana per alleviare i sintomi di raffreddore e influenza, mentre la camomilla  ed il fiore di lime per l’insonnia. Qualunque siano le loro proprietà, il profumo di queste tisane è da solo un potente tonico e anche per questo si tratta di rimedi che fanno bene tanto al fisico quanto all’umore.

I TONICI FLOREALI

Le piante che hanno effetti sul sistema nervoso interagiscono in modo potente con il corpo. Si chiamano infatti piante nervine, ed invigoriscono e nutrono l’intero sistema nervoso. I tonici che ristorano il sistema nervoso sono tradizionalmente l’Iperico, la salvia e l’artemisia. I tonici rilassanti includono la scutellaria, la verbena, e la betonica.