Non tutti abbiamo la possibilità di prenotare una giornata o anche solo un pomeriggio in una Spa per staccare dal mondo e andare a ritemprarci dallo stress quotidiano. Eppure basta poco per trasformare casa propria una Spa orientale. La prima cosa da sapere, è che serve tranquillità. Quindi, spegnete il cellulare, il tablet, il computer, staccate il telefono e isolatevi dal mondo per un paio d’ore. Poi, prendete uno di quegli economicissimi CD che riproducono il suono di ambienti naturali, come quello della risacca delle onde, e immergetevi in quest’atmosfera, che – diciamo – dovrebbe ricordarvi qualche paradiso tropicale lambito dall’Oceano.

IL BAGNO

Preparatevi un bel bagno – caldo ma non troppo -, diluite dentro l’acqua dell’olio essenziale di ylang-ylang o di sandalo, e accendete almeno una piccola candela profumata da mettere a bordo vasca. L’acqua è la nostra prima culla, il nostro ambiente primordiale, e immergervi nella vasca, sospesi e cullati, avrà l’effetto immediato di calmarvi e distendervi, facendovi sentire protetti. L’acqua calda avrà l’effetto di rallentare il vostro flusso sanguigno, aprendo i pori e consentendo ai vostri reni di lavorare meglio, senza ulteriore sforzi. Aggiungete all’acqua dell’olio di noce moscata o di zenzero per accentuare il potere rilassante dell’acqua ed il senso di purificazione. State immersi per 15 minuti e poi, visto che il potere dell’acqua calda è altamente soporifero, provate ad inalare un po’ d’olio di menta piperita per aiutarvi a uscire dalla vasca.

L’effetto Spa è assicurato!