Non si sa, in realtà, se sia un maschio o una femmina, ma Marco e sua moglie Syl – che hanno salvato la bestiola – l’hanna chiamato Cleopatra, vista la sua evidente predisposizione per farsi un bel bagno nel latte.

Cleopatra, infatti, ha probabilmente perso la sua colonia in quel di Milano e in una città così grande è facile perdere l’orientamento. Certo, si deve dire che Cleopatra è un pipistrello particolarmente fortunato: non tutti, infatti, sono ben disposti verso questi animaletti un po’ spettrali come i nostri due coniugi milanesi, che ora aiuteranno la bestiola a ritrovare la sua colonia. Nel frattempo, a Cleopatra non manca certo di che nutrirsi…

Nonostante le reazioni intimorite di molte persone nei confronti dei chirotteri, infatti, i pipistrelli si rivelano degli ottimi animaletti domestici, poiché si rivelano utilissimi per sbarazzarvi delle odiatissime zanzare estive: un pipistrello mangia fino a 2000 zanzare a notte. Molto meglio di qualsiasi piastrina elettrica o zampirone!

Pensate che diversi comuni hanno messo on-line le istruzioni per costruirsi una bat-box, o casetta nido per pipistrelli, per ospitarne uno che aiuti a eliminare le zanzare nelle zone in cui magari il Comune non può provvedere alla disinfestazione.

Le bat-box possono essere appese ad un albero nel giardino condominiale o sugli alberelli delle aiuole cittadine, ma esistono anche le bat-board, che possono essere collocate sulla parete di un qualsiasi edificio. E se un pipistrello non l’avete, non vi resta che appendere la vostra bat-box ed aspettare che i pipistrelli si facciano vivi. Non tarderanno a prendere possesso della loro nuova casetta e ad aiutarvi a sbarazzarvi delle zanzare!