Gli integratori alimentari, lo dice il nome stesso, possono compensare eventuali carenze e salvaguardare la salute, ma non compiere miracoli. Nonostante ciò, ogni tanto arriva sul mercato un nuovo prodotto “definitivo” e “indispensabile”. Questa volta si parla addirittura dell’Elisir di lunga vita.

La nuova e prodigiosa pillola “Basis”, realizzata dalla start-up USA Elysium Health, agirebbe sul metabolismo “riparandolo e ottimizzandolo”. Il comunicato ufficiale dichiara che l’integratore porta nell’organismo “gli stessi benefici di una dieta povera di calorie”, considerata da molti come la chiave per una lunga vita.

Nello specifico, si parla di un principio attivo a base di antiossidanti e Nad+ (Nicotinamide Adenin Dinucleotide), un composto utilizzato dalle cellule nei processi metabolici, che cala fisiologicamente con il passare degli anni. L’idea di rimpiazzare artificialmente il Nad+ perduto con un semplice integratore da banco arriva in realtà dopo mesi di sperimentazione sui topi.

La “restrizione calorica” generata da Basis avrebbe dato “risultati incoraggianti” con le cavie da laboratorio ma la Elysium Health ha deciso di non attendere i decenni che servirebbero per i test sull’uomo, in caso di farmaco vero e proprio, “accontentandosi” quindi dello status di integratore. La pillola in questione, acquistabile solo online, andrebbe presa due volte al giorno tutti i giorni. E a conti fatti una confezione da 60 dollari (53 euro) basta per un mese.

La start-up che produce Basis è comunque gestita da Leonard Guarente, ex professore del Mit, e tra i cinque premi Nobel che hanno partecipato alla ricerca c’è Martin Karplus, premio per la chimica nel 2013.