Lo studio della University College di Londra potrebbe essere di aiuto nello sviluppare nuove terapie contro la metastatizzazione. I ricercatori hanno infatti individuato i meccanismi che rendono le cellule tumorali simili ad uno stato liquido in cui possono permeare attraverso i tessuti e viaggiare nell’organismo.La fase in cui il cancro entra in metastasi è quella in cui si possono formare tumori secondari in diversi organi come polmoni, cervello o nei tessuti ossei (Giorgio Faletti morto di tumore).

E’ stato scoperto che nei tumori la presenza di acido lisofosfatidico (Lpa) potrebbe dare il via all’invasione del corpo, perché aiuta le cellule ad assumere più elasticità, rendendole fluide e facilitando così il passaggio tra i tessuti del corpo.
I ricercatori sarebbero riusciti a capire come spegnere l’acido lisofosfatifico, permettendo quindi nuove tecniche oncologiche di contrasto alle metastasi (una nuova cura possibile per il tumore).

Questo studio apre quindi una possibile via alla lotta contro la diffusione del cancro, la formazione di metastasi e i relativi tumori secondari.