Il tumore della pelle può essere sconfitto. E quanto si augura l’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori IRCCS  che ha messo a punto un vaccino per indurre una risposta nel sistema immunitario del paziente affetto da melanoma statico.

I dati, che verranno presentati a Forlì in occasione del “Translational Research in Oncology”, sono confortanti: è risultato, infatti, che la sopravvivenza grazie al vaccino è aumentata di 4 volte (se vuoi saperne di più sulla sicurezza dei vaccini clicca qui). Massimo Guidoboni, responsabile dell’Unità Operativa di Immunoterapia e Terapia Cellulare Somatica dell’Irst, ha affermato che le sperimentazioni non sono finite qui: si lavora a una nuova terapia che combini il vaccino con le cure tradizionali, radioterapia e interferon alfa.

Il tumore della pelle è il tipo di tumore più diffuso che, però, può essere prevenuto grazie all’utilizzo di protezioni solari adeguate, alimentazione controllata e l’adozione di precauzioni in presenza di materiali chimici.

photo credit: istolethetv via photopin cc