Oggi, primo ottobre, parte il mese della prevenzione del tumore al seno. In settanta Paesi del mondo, per il ventiduesimo anno consecutivo, si terranno una serie di iniziative volte a scongiurare e a prevenire il più possibile questa terribile malattia che colpisce, ogni anno, un numero maggiore di donne, in età sempre più giovane.

L’iniziativa, che percorrerà quindi l’intero arco del mese di ottobre, prende il nome di Campagna Nastro Rosa ed è promossa dalla LILT (nel nostro Paese con la collaborazione della Estée Lauder Companies Italia): attraverso l’organizzazione di eventi, sarà possibile informare e sensibilizzare sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, armi imprescindibili per tentare di sconfiggere il tumore al seno. In tantissimi città italiane sarà offerta anche la possibilità di effettuare visite al seno gratuite.

Proprio grazie alla maggiore attenzione che oggi viene riservata a prevenzione e diagnosi precoce, e grazie alle cure migliori di cui oggi è possibile usufruire, l’87% dei casi di carcinoma mammario viene guarito e a cinque anni dalla diagnosi la sopravvivenza è molto buona. Un risultato straordinario, come afferma la dottoressa Franca Fossati-Bellani (presidente della Sezione provinciale di Milano della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), se si pensa che soltanto fino a venti anni fa la percentuale di guarigione era inferiore al 40%.

Fra le iniziative che si terranno in tutta Italia – ma anche nel resto del mondo-, una delle più emozionanti resta certamente quella dell’illuminazione in rosa di alcuni monumenti e luoghi simbolo delle città. A Milano, inoltre, le vie simbolo della moda (Monte Napoleone, Sant’Andrea e Verri) saranno addobbate per l’occasione con moquette, grandi fiocchi e shopper rosa, e le luci rimarranno accese fino a sabato 4 ottobre, quando si svolgerà la giornata dello shopping solidale. madrina di questo evento sarà l’attrice Nicoletta Romanoff.

photo credit: Annemod via photopin cc