Per la prima volta in Italia è stato effettuato un trapianto di polmone da donatore “a cuore aperto”. L’intervento, alla Fondazione Ca’ Granda di Milano del Policlinico di Milano, è stato reso possibile grazie ad una nuova tecnica messa a punto dalla stessa equipe dell’istituto andando a salvare la vita ad una giovane 36enne malata di fibrosi cistica.

Una novità che porta speranza nel fronte dei trapianti e che, secondo alcune stime, avrebbe fatto salire fino al 20-30% il numero degli organi disponibili – ovvero 12-15 donatori di polmone nella sola area di Milano e Monza-Brianza – e che farebbe scorrere più velocemente il numero di pazienti che ogni anno sono in lista per un trapianto – solo nel 2013 su 87 pazienti in lista, 18 hanno perso la vita per la mancanza di un organo. Ciò che rende eccezionale questa operazione è la nuova tecnica che va a “ricondizionare”, ovvero a mantenere “giovane”, il polmone del donatore.

Una tecnica – chiamata Evlp (Ex vivo Lung Perfusion) – nata da un modello messo a punto da Franco Valenza, ricercatore del Dipartimento di Anestesia, e dalla sua equipe: questo ha permesso la conservazione dell’organo nel corpo senza vita per tre ore prima di essere prelevato, venendo poi ricondizionato attraverso la tecnica di perfusione e ventilazione extracorporea che gli ha permesso di funzionare subito dopo essere stato impiantato nel nuovo paziente.

In questo caso il donatore era un uomo di 45 anni morto per dissecazione aortica e, dopo l’accertamento di morte a cuore fermo, hanno proceduto con l’esportazione dell’organo – presso l’Ospedale San Gerardo di Monza -, conservandolo immediatamente con la nuova tecnica. Dopo un intervento durato 18 ore l’organo è stato impiantato nel corpo della 36enne – da tempo in lista per il trapianto e ricoverata nella struttura da ormai quattro mesi – la quale ha reagito immediatamente in maniera positiva, senza alcuna complicazione. Per questo motivo il periodo di degenza in ospedale potrebbe durare circa una decina di giorni.

photo credit: Hey Paul Studios via photopin cc