La TOS ( terapia ormonale sostitutiva) può essere un valido aiuto per le donne in menopausa. Secondo un nuovo studio, infatti, la terapia ormonale sostitutiva, se prescritta all’inizio della menopausa, sarebbe in grado di ridurre significativamente il pericolo per le il cuore delle donne.

La TOS non è vista di buon occhio dalle donne e solo il 3% di coloro che hanno terminato il loro periodo fertile hanno deciso di utilizzarla. Questa accade perché nel 2002 uno studio evidenziava come questa terapia portasse ad un aumento (anche se in percentuali molto basse) dei tumori alla mammella.

Il nuovo studio, condotto da ricercatori danesi e pubblicata il 9 ottobre sul British Medical Journal, chiarisce la non pericolosità della terapia ormonale sostitutiva e, anzi, evidenza come questa tipologia di terapia, se iniziata appena dopo la fine delle mestruazioni, possa, in primis, ridurre le probabilità di una patologia a carica dell’apparato circolatorio e, in secondo luogo, non aumentare le probabilità di essere colpite dal tumore al seno.

Alessandra Graziottin, Direttore del Centro di Ginecologia dell’Ospedale S. Raffaele Resnati di Milano e Presidente della ‘Fondazione Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus’, ha commentato così questi nuovi risultati:

Si tratta di dati davvero significativi, che spazzano via anni di pregiudizi sulla TOS. Nella ricerca sono state coinvolte 1.006 donne, seguite per ben 16 anni. La metà di loro è stata trattata con terapia ormonale, l’altra parte ha seguito invece l’invecchiamento naturale. 33 donne del gruppo di controllo hanno avuto infarti, angine o insufficienze cardiache fatali, contro le 16 del gruppo trattato con TOS (OR= 0.48, P=0.015). 17, nel gruppo di controllo, sono state colpite da un tumore al seno, mentre 10 nel gruppo trattato (OR=0.58, P=0.17). Questo significa eventi cardiovascolari avversi dimezzati, senza aumento di cancro al seno, né di altre neoplasie. L’esperienza clinica di decenni mostra i benefici di una terapia ben personalizzata, se iniziata subito dopo la menopausa.