A causa della presenza di istamina nel prodotto il Ministero della Salute ha disposto il sequestro immediato dal commercio del tonno in scatola all’olio di girasole della marca Algarve appartenente alla ditta Tribeka.

Si tratta di scatolette da 80 grammi vendute in pacchi da tre porzioni: il lotto interessato dal ritiro è quello numero L1588C, con scadenza fissata al mese di settembre del 2021, prodotto in Portogallo.

L’istamina, composto azotato diffuso nell’organismo, è un amminoacido che si trova in grande abbondanza nel tonno, negli sgombri e nei pesci della medesima famiglia: capace di provocare risposte infiammatorie e allergiche, la sua presenza in grandi quantità è sintomo di cattiva conservazione del prodotto.

Tra le sindromi provocate da alti livelli di istamina vi è la sindrome sgombroide, intossicazione che porta sintomi particolari quasi immediati dopo l’assunzione, quali arrossamento, prurito, mal di testa, difficoltà a deglutire, nausea, vomito e diarrea.

Di solito non è necessario l’intervento medico, anche se nei casi più gravi di assunzione di istamina vi è il rischio di collasso cardio-circolatorio.

I rischi maggiori però si verificano nel caso di soggetti fortemente intolleranti alla sostanza e per le persone caratterizzate da insufficienza primaria o secondaria dell’enzima DAO, che può essere provocata dall’assunzione di farmaci specifici.