In data 4 luglio il Ministero della Salute ha ufficialmente previsto il richiamo di un lotto di tonno che potrebbe mettere a rischio la salute dei consumatori. Si tratta di un lotto di Filone tonno pinne gialle qualità extra taglio misto prodotto dall’azienda spagnola Trivaris S.L. e che in base ai controlli presenterebbe un eccesso di istamina. Il lotto in questione è il numero T154-17 con scadenza 01/11/18, codice produttore ES 12.20168/MU CE.

Chiunque fosse in possesso di una confezione di tonno appartenente al lotto indicato, non deve consumare l’alimento e devo inviare una segnalazione presso il punto vendita, dove eventualmente si potrebbe ricevere anche un rimborso per la somma spesa. L’eccesso di istamina – superiore ai livelli consentiti per legge – potrebbe infatti provocare i classici sintomi di una sindrome sgombroide.

La sindrome sgombroide, che nella maggior parte dei casi si risolve da sola e non richiede intervento medico, si presenta in genere attraverso i seguenti sintomi: nausea, diarrea, difficoltà a deglutire, mal di testa, arrossamenti, prurito. I sintomi possono comparire nell’immediato o entro due ore dalla consumazione dell’alimento. Nella maggior parte dei casi si può ricorrere all’assunzione di cortisone o altri farmaci sintomatici.

Qui il comunicato ufficiale diramato dal Ministero della Salute in merito al lotto di tonno richiamato dal mercato.