Il tofu è un alimento altamente proteico, derivante dalla cagliata del latte di soia. Estremamente versatile in cucina e totalmente privo di derivati animali, questo foraggio di soia costituisce uno degli ingredienti cardine della cucina vegana, tanto che ormai è possibile acquistarlo in qualsiasi supermercato. Se tuttavia si desidera risparmiare qualcosina e divertirsi sperimentando nuove preparazioni, ebbene sappiate che il tofu è molto semplice da preparare in casa e necessita di pochissimi ingredienti. Ecco dunque la ricetta per fare il tofu in casa, partendo dai fagioli di soia.

INGREDIENTI:

  • 250 gr di soia gialla biologica
  • 1 cucchiaio e mezzo di Nigari
  • Sale
  • Acqua

PROCEDIMENTO:

Lavate la soia sotto abbondante acqua corrente, quindi versate i fagioli in una ciotola piena d’acqua e lasciateli in ammollo per tutta la notte. La mattina seguente scolateli e frullateli con un mixer a immersione (con l’aggiunta di un po’ di acqua), fino ad ottenere una purea liscia ed omogenea. Versate il tutto in una pentola capiente, aggiungete 1,5 l di acqua, portate a ebollizione e lasciate cuocere per una decina di minuti. Ricordate di mescolare spesso il composto affinché non si attacchi alla pentola; nel frattempo eliminate i residui di pellicine che verranno a galla. Spegnete infine il fornello; frullate nuovamente il composto e lasciate riposare per 5 minuti. Procedete filtrando il tutto con un telo da formaggio finché il liquido ottenuto non avrà assunto una colorazione limpida. Sarete così giunti a separare il latte di soia dall’okara (o fiocchi di soia).

Versate ora il liquido in pentola, portatelo nuovamente a ebollizione e, sempre mescolando, aggiungete un pizzico di sale. Versate intanto dell’acqua in un altro pentolino; scaldatela e aggiungete 1 cucchiaio e mezzo di Nigari. Quando si sarà leggermente sciolto,  aggiungetelo al latte di soia (lasciato nel frattempo raffreddare fino alla temperatura di 85°C). Mescolate con cura, quindi coprite con un panno e lasciate riposare per 15 minuti circa: il tofu si separerà dal siero avviando così la fase della cagliatura.

Mentre il latte si caglia, preparate lo stampo per il tofu, coprendolo con un telo da formaggio, in modo che lasci defluire l’acqua. Raccogliete quindi con un colino i fiocchi di tofu emersi e adagiateli dentro il contenitore. Riempito lo stampo, coprite con un altro telo da formaggio; posizionatevi sopra un coperchio e appoggiatevi dei pesi (ad esempio delle bottigliette d’acqua), così che il tofu rilasci tutto il siero residuo.

Raggiunta la consistenza desiderata, togliete il tofu dalla pressa e trasferitelo in un contenitore colmo di acqua salata e chiuso con il coperchio. Cambiando spesso l’acqua potrete conservare il vostro tofu in frigorifero fino a 4 o 5 giorni.