I semi di finocchio sono una spezia particolarmente apprezzata in cucina per insaporire svariati prodotti e pietanze, ma il finocchio è anche uno tra i più noti rimedi naturali detti “carminativi”, ovvero in grado di ridurre la formazione e favorire l’eliminazione dell’aria da stomaco e intestino. I principi attivi contenuti nei semi di finocchio lo rendono particolarmente adatto in caso di digestione lenta, gonfiore addominale (con i classici sintomi dell’aerofagia e del meteorismo), coliche intestinali, per favorire la diuresi e per depurare l’organismo dalle tossine in eccesso. Se ci si sente gonfi, o semplicemente si desidera un effetto pancia piatta, la tisana ai semi di finocchio è quindi la soluzione ideale ai nostri problemi, in quanto, favorendo la digestione, apporta un immediato effetto sgonfiante. I semi di finocchio sono inoltre antinfiammatori, antiossidanti (ricchi di flavonoidi), garantiscono un ottimo apporto di fibre (favoriscono il transito intestinale e l’eliminazione delle tossine), abbassano i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, regolarizzano la pressione arteriosa ed apportano una discreta quantità di calcio.

L’assunzione saltuaria di tisane a base di semi di finocchio non risulta controindicata per nessuna categoria o fascia di età; se ne sconsiglia tuttavia l’uso prolungato e ad alte dosi, mentre è raccomandabile rivolgersi preventivamente al proprio medico in presenza di malattie e condizioni particolari (gravidanza, allattamento, neonati). La tisana al finocchio è inoltre controindicata negli individui con conclamata allergia al prodotto.

Nonostante le numerose proprietà della pianta, l’utilizzo più diffuso e conosciuto è quello indirizzato al trattamento sintomatico dei disturbi digestivi, quali digestione lenta e dispepsie gastriche, specie quando accompagnate da gonfiori, eruttazioni e flatulenza. Le proprietà carminative della pianta erano infatti già note agli antichi Egizi, favoriscono la fisiologica eliminazione dei gas intestinali e aiutano la digestione, contribuendo ad attenuare il fastidioso senso di gonfiore addominale.

Per la preparazione della tisana si utilizzano i frutti del finocchio (impropriamente chiamati semi): lasciare in infusione 1 cucchiaino raso di semi di finocchio (circa 2-3 g) in circa 200 ml di acqua bollente. Attendere circa 10 minuti, quindi filtrare e dolcificare a piacere.  L’efficacia delle tisana al finocchio è amplificata dalla temperatura a cui viene servita, in quanto il calore stesso aiuta a rilassare la tensione digestiva, quindi l’ideale sarebbe servirsi di una tisaniera (dotata di coperchio); in alternativa coprire una normale tazza con un piattino da caffè. La tisana può essere assunta, in soggetti sani, fino a 2 volte al giorno.

In alternativa, è possibile usare i semi di finocchio anche per la preparazione di un decotto: aggiungere 1 cucchiaino raso di semi in un pentolino con 200 ml di acqua fredda. Mettere sul fuoco e portare a ebollizione. Procedere quindi filtrando il preparato (con l’aggiunta di limone è utile in caso di vomito e diarrea).