Le cellule del nostro corpo si riproducono per divisione (mitosi). Il cancro insorge quando la divisione avviene a un ritmo più rapido di quanto sia necessario per sostituire le cellule morte. Nel cancro della pelle, ad esempio, le cellule cancerose della pelle si dividono troppo rapidamente: le cellule cancerose finiscono così per accumularsi, formando una massa tumorale. Infine, le cellule cancerose si diffondono nei tessuti: attraverso il sangue e la linga possono così raggiungere altre parti del corpo.Oggi molte forme di cancro sono curabili, altre possono essere tenute sotto controllo per molti anni.

Esistono diverse centinaia di tipi di cancro, che sono classificati e denominati sulla base dei tessuti in cui si formano. Vediamo rapidamente i tipi più comuni.

CARCINOMA

E’ il cancro delle cellule epiteliali che rivestono le cavità interne del corpo (per esempio l’intestino e il torace) e che formano la pelle. A seconda del tipo di cellule interessate assumerà il nome di:

  • Carcinoma a cellule squamose (cellule di forma spinosa che formano la pelle e le mucose orali, intestinali e polmonari).
  • Adenocarcinoma (le cellule adenomatose sono cellule ghiandolari che si trovano nello stomaco, nella mammella e in altri organi che producono secrezioni).
  • Carcinoma a cellule transizionali (strati di cellule allungate che rivestono la vescica e le vie urinarie).
  • Carcinoma a cellule basali (formano lo strato inferiore della pelle).

SARCOMA

Si sviluppa nei tessuti di supporto, ossia ossa, legamenti, cartilagini, tendini, tessuti connettivi e tessuti adiposi. Si distingue in:

  • Fibrosarcoma (i fibroblasti formano il tessuto connettivo).
  • Liposarcoma (i lipociti o adipociti formano il tessuto adiposo).
  • Rabdomiosarcoma (i miociti sono cellule dei tessuti muscolari).
  • Osteosarcoma (gli osteociti sono cellule dei tessuti ossei).
  • Condrosarcoma (i condroblasti sono cellule delle cartilagini).

LEUCEMIA

E’ il cancro dei globuli bianchi del sangue (leucociti). Può essere:

  • Leucemia linfocitica (esistono due tipi di leucociti: linfociti e granulociti).
  • Leucemia mieloide (i granulociti si sviluppano da cellule ematopoietiche dette mieloblasti).
  • Leucemia linfoblastica (i linfoblasti sono globuli bianchi del sangue in uno stadio immaturo).

LINFOMI

Si formano nel sistema linfatico e possono interessare tessuti linfatici, linfonodi, milza, midollo osseo e timo. Possono essere di due tipi:

  • Linfoma di Hodgkin (colpisce i linfociti, globuli bianchi con sede nei linfonodi e preposti a combattere le infezioni).
  • Linfoma non Hodgkin.