Durante la gravidanza, il collo dell’utero è chiuso in maniera ermetica dal tappo mucoso. Esso è costituito da del muco appunto che chiude il collo dell’utero isolando la cavità uterina dall’ambiente esterno. Il tappo ha la funzione di proteggere il bambino dall’ambiente esterno e la protezione è garantita anche durante i rapporti sessuali.

Al termine della gravidanza cosa accade?

Le contrazioni, che agiscono sul collo dell’utero, possono far fuoriuscire il tappo mucoso. La perdita di questo consiste nell’espulsione di una sostanza gelatinosa trasparente, rosa o marrone, che va a formarsi all’interno del collo dell’utero.

La perdita del tappo mucoso non significa travaglio o parto imminente, infatti potrebbe addirittura avvenire qualche settimana prima dell’inizio del travaglio. In ogni caso è sempre consigliato mettere a conoscenza il medico ed il personale ostetrico di questo fatto per garantire il proseguimento della gravidanza in sicurezza.

photo credit: FRANCESCA … via photopin cc