Le sigarette e il tabacco in genere sono particolarmente nocivi per la salute. A dimostrarlo un numero enorme di studi e ricerche che hanno messo in evidenza come il fumo sia una tra le principali cause di morte, sia per i fumatori che per le persone che sono costrette  a vivere con persone che hanno questo brutto vizio.

Da una nuova ricerca è poi anche emerso che il fumo non solo fa male alla salute dell’organismo in generale, ma provoca anche disturbi al sonno.

Lo studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori tedeschi che hanno misurato in modo scientifico come e quanto la nicotina influisce sulla qualità del riposo. Lo studio ha messo a confronto la qualità del riposo di due gruppi di persone - 1.071 fumatori e 1.243 non fumatori – ed è emerso che la maggior parte dei fumatori dormono poco e male. Precisamente è il 28,1% dei fumatori che ha disturbi del sonno, contro una percentuale del 19% dei non fumatori. Ma non solo: un ulteriore 17% dorme non più di sei ore a notte, mentre tra i non fumatori le ore di sonno sono molte di più.

Questi dati evidenziano una possibile relazione tra nicotina e insonnia che deve far riflettere. E’ vero che i fumatori possono avere altre cattive abitudini che peggiorano la qualità del riposo, come stare svegli fino a tardi a guardare la televisione, fare attività sportiva prima di dormire, o bere alcolici. Quello che è certo è che la nicotina ha un effetto stimolante che disturba il riposo. Per i fumatori, insomma, e’ un’altra buona ragione per smettere.