Spesso si trascorre un anno intero aspettando le vacanze, ma quando finalmente arrivano sembrano sempre durare troppo poco. Così, quando i piacevoli momenti di spensieratezza e relax si esauriscono, arriva il momento più duro. La Sindrome da rientro può diventare una vera e propria patologia, con tanto di sintomi indicativi come stanchezza, inquietudine, noia, debolezza e senso d’insoddisfazione (lo stress post vacanza può colpire ancora prima della partenza).

Purtroppo non esiste un farmaco in grado di combattere questa diffusissima “malattia” ne un vaccino per prevenirla, però ci si può comunque aiutare con alcuni consigli utili: il primo è quello di ritornare al ménage giornaliero in modo graduale, concedendosi ancora un po’ di pausa dopo il rientro a casa. Meglio quindi optare per due o tre giorni di “decompressione“, durante i quali riprendere gradualmente contatto con la quotidianità, gli impegni personali, famigliari e lavorativi (scopri perché quest’anno tanti hanno annullato le vacanze).

Ottimi alleati contro lo stress da rientro sono anche il sole e lo sport, così come le buone abitudini vacanziere che possono essere portate, con le modifiche del caso, anche in città (leggi altri preziosi rimedi).

photo credit: Amy McTigue via photopin cc