Se avete mai sofferto di stitichezza, saprete benissimo che il disturbo va ben oltre la sensazione fastidiosa di tensione addominale e gonfiore, e che non basta uno yogurt con i batteri attivi per farvi tornare a stare bene… la stitichezza non è solo malessere generale dovuto a un blocco intestinale. Non tutti infatti sanno che la stitichezza comporta tutta una serie di conseguenze negative per il nopstro organismo da non sottovalutare.

LA REGOLARITA’ INTESTINALE

Se il nostro fisico è in buona salute, dovremmo scaricarci regolarmente ogni giorno. Le feci che restano nell’intestino per più di 24 ore, infatti, provocano l’aumento e la diffusione nel nostro corpo di batteri “cattivi” che si diffondono nel sangue. In più, la stitichezza cronica può essere causa di dolori addominali, doverticolite, emorroidi, mal di testa, insonnia, problemi digestivi, obesità, problemi di circolazione sanguigna, ernia, e cancro all’intestino.

COSA MANGIARE PER CONTRASTARE LA STITICHEZZA

In caso di stitichezza prolungata dovete pensare a cambiare la vostra dieta introducendo in abbondanza verdura fresca mangiata cruda, specialmente quella a foglia verde (come lattuga e spinaci), e frutta fresca piena di fibre, che facilita il movimento dell’intestino. Avrete anche bisogno di bere molta acqua (meglio se calda, sotto forma di qualche infuso di fiori o di erbe o anche solo di thé) e succhi di frutta, per diluire l’accresciuta assunzione di fibre. Potete anche usare dei lassativi naturali, ma evitate di prendere medicine chimiche: sono troppo aggressive nel pulire l’intestino e uccidono tutti i batteri (anche quelli che servono invece per la salute dell’intestino), portando la stitichezza a una situazione di cronicità.

L’ESERCIZIO

Per prevenire la stitichezza è importante fare un po’ di esercizio o di movimento tutti i giorni. Provate a cominciare la giornata stando in piedi con la schiena dritta e le ginocchia lievemente piegate. Poggiate entrambe le mani sui fianchi e rotate il bacino da sinistra a destra e poi nel senso contrario, facendo dei cerchi. Fatelo per dieci minuti… vi aiuterà a sbloccare pian piano l’intestino!