La spesa farmaceutica in Italia è aumentata del 2,3% nel 2013. A evidenziarlo è il Rapporto nazionale Osmed dell’Aifa. Cresce la spesa per i medicinali acquistati dalle strutture sanitarie pubbliche, ma soprattutto l’acquisto privato da parte dei cittadini di medicinali di fascia A, rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale (ecco come detrarre le spese sanitarie). Diminuisce, invece, la spesa per medicinali da parte della fascia C, ovvero quella a carico del cittadino. In media, per ogni cittadino italiano, la spesa dei farmaci nel 2013 è ammontata a 436euro e il 70,4% è stato erogato a carico del Ssn (i farmaci generici sono uguali a quelli di marca).

I medicinali più consumati dagli italiani sono quelli per il sistema cardiovascolare, seguiti da farmaci per l’apparato gastro-intestinale e il metabolismo, farmaci del sangue e per il sistema nervoso centrale e farmaci per l’apparato respiratorio. A consumare più medicine sono le donne e il Lazio è la regione con maggiori consumi, seguita da Calabria e Sicilia (ecco i nuovi farmaci per la menopausa).

photo credit: hello jenny via photopin cc