La tecnologia viene nuovamente in aiuto per tutti i fumatori che cercano o non riescono a rinunciare al tabacco. iCoach è la nuova applicazione prevista nell’ambito della campagna “Gli ex fumatori sono inarrestabili!” (“Exsmokers are unstoppable”), un’iniziativa della Commissione europea, e ora disponibile anche per i dispositivi mobili Android e iOs scegliendo tra più di 23 lingue ufficiali dell’UE.

L’app, totalmente gratuita, va ad aiutare in maniera progressiva sia chi ha deciso di smettere di fumare, sia chi invece non vuole ancora rinunciare al tabacco, offrendo ogni giorno suggerimenti ma anche consulenze, spunti motivazionali e feedback personalizzati.

Il programma, che come si legge nell’applicazione è “basato su ricerche scientifiche pionieristiche, esperienza clinica e pratica e le competenze di psicologi e di esperti della comunicazione” è risultato particolarmente efficace tanto che il 37% degli iscritti riuscirebbe a smettere di fumare.

iCoach: come funziona

Utilizzare l’applicazione risulta alquanto semplice: questo, infatti, si apre con un breve questionario con cinque opzioni alla quale il fumatore (o ex fumatore) dovrà rispondere:

  1. Non ho pianificato di smettere di fumare
  2. Dovrei smettere ma sono ancora incerto
  3. Smetterò di fumare a breve
  4. Ho appena smesso
  5. Ho smesso da un po’ di tempo

Dopo aver dato la propria risposta l’applicazione andrà ad elaborare un programma suddiviso in cinque step, alcuni dei quali personalizzati a seconda dei propri bisogni e dei propri obiettivi: questi possono prevedere, ad esempio, il conteggio delle sigarette fumate al giorno oppure viene chiesto di ritardare la “pausa” sigaretta per dieci volte da dieci minuti, per passare poi a venti minuti.

Oltre a questi piccoli ma importanti fattori l’app da un ulteriore incentivo per gli utenti che vogliono smettere di fumare dando loro la possibilità di vedere in tempo reale tutte le persone registrate, fornendo dati riguardo al totale delle sfide completate e sulle possibilità di passare poi alla fase successiva. In questo modo l’utente sarà spinto e motivato a gareggiare per raggiungere il proprio obiettivo.

Ma la strada, specie per chi ha appena abbandonato il vizio della sigaretta, potrebbe risultare lunga e impervia: per questo motivo, nel caso in cui il bisognoo di fumare risulta impellente l’applicazione ha integrato il pulsante “Panico!”.