La sinusite è un’infiammazione che colpisce le mucose dei seni paranasali, che aumentano così di volume, causando sintomi quali mal di testa, occlusione nasale e difficoltà di respirazione.

Tra le cause della sinusite si annoverano infezioni di tipo batterico (Rhinovirus e Staphylococcus) o virale (raffreddore o influenza); allergeni primaverili; dimensioni e/o deviazioni del setto nasale e, più raramente, infezioni fungine. La causa scatenante può essere accertata attraverso specifici esami diagnostici. Per alleviare i sintomi, nel frattempo è tuttavia possibile ricorrere ai numerosi rimedi naturali in grado di dare sollievo dai fastidi della sinusite.

Per contrastare il disturbo, i suffumigi, in particolare, si rivelano molto efficaci. Questi possono essere eseguiti con l’aggiunta di qualche goccia di olio essenziale di Eucalipto (dalle proprietà lenitive e balsamiche), menta (utile per l’azione vasocostrittrice), malva (indicata anche sotto forma di tisana), rosmarino,  limone, o bicarbonato di sodio (molto utile per lenire il dolore). Per preparare in casa i suffumigi basta riempire una pentola di acqua calda, portarla a ebollizione, aggiungere alcuni oli essenziali e posizionarvisi sopra, con un asciugamano sulla testa, inalando i vapori.

D’aiuto risulta poi applicare impacchi con radice fresca di rafano (una volta al giorno e solo per pochi minuti); rafano essiccato in polvere; farina di semi di lino, o farina di senape.

In caso di sinusite è inoltre molto utile concedersi un po’ di riposo durante la giornata, aiutando così a ridurre il gonfiore all’interno dei seni paranasali, come anche incrementare l’apporto giornaliero di acqua ingerita. A tal fine, particolarmente indicate risultano tisane ed infusi caldi. Per alleviare i sintomi della sinusite è poi possibile applicare fonti di calore sulla fronte, utilizzando, per esempio, la classica borsa dell’acqua calda. Particolare attenzione va poi posta all’igiene dell’ambiente, come anche della persona, mantenendo le mani sempre ben pulite. Per quanto riguarda infine l’alimentazione, via libera a brodi di carne o verdure, spremute, frutta e verdura ricche di vitamina C ( come kiwi, broccoli, mango, pomodori, ribes nero, ecc.) e tisane lenitive. Da limitare è invece l’assunzione di grassi animali, burro e latticini, che possono essere sostituiti con prodotti a base di latte di soia, riso o avena. Attenzione anche ad alcol, fumo e spray nasali, che potrebbero peggiorare l’infiammazione.