La sclerosi multipla è una malattia che, generalmente, tende a colpire alcune zone del cervello e del sistema nervoso centrale. Purtroppo questa malattia non si presenta in maniera uguale in tutti i casi: variano sintomi e manifestazione.

Premettendo che non tutti i sintomi compaiono contemporaneamente, ma anzi, molti di essi si manifestano per poi sparire, i più comuni risultano essere: la perdita momentanea della vista di uno dei due occhi, difficoltà a distinguere le colorazioni rosse e verdi tra di loro, vista offuscata o in alcuni casi doppia.

Successivamente, potrebbe capitare che il paziente inizi a soffrire di continui dolori muscolari, con tanto di difficoltà per quanto riguarda il coordinare i movimenti del proprio corpo o anche dello stare in equilibrio in piedi: purtroppo, nel peggiore dei casi, questi due sintomi si evolvono, e portano un paziente a perdere momentaneamente l’utilizzo di uno o più arti, rimanendo paralizzato.

Il tutto può anche esser seguito da affaticamento eccessivo, con tanto di continua sonnolenza senza motivo, che sparisce quando il paziente sta per tanto tempo a riposo.

Questi possono esser definiti i sintomi meno peggiori, mentre gli altri potrebbero essere leggermente devastanti, in quanto colpiscono il cervello: ad esempio, la perdita delle memoria il mancato senso di cognizione.

Vi sono poi altri sintomi, che difficilmente si manifestano, come: disfunzioni sessuale o intestinale, cosa che potrebbe addirittura portare il paziente a vivere un lungo periodo di depressione.

photo credit: just.Luc via photopin cc