Quando si misura la pressione, talvolta potrebbe capitare che sia troppo bassa. Ma quand’è che la pressione è veramente troppo bassa, e ci si deve preoccupare?

Si parla di pressione bassa quando la massima e la minima sono rispettivamente sotto il valore di novanta e sessanta millimetri di mercurio, ovvero il valore standard in una persona sana: quando questo valore scende sotto i due parametri precedentemente nominati, allora è il caso di consultare un medico (clicca qui per scoprire tutti i rimedi naturali).

Ma da cosa dipende questo abbassamento improvviso di pressione?

Le cause possono essere diverse, e sopratutto possono essere di diverso tipo: le più comuni riguardano comunque il fatto che il paziente stia male, ad esempio abbia l’influenza, oppure sia allergico ad un farmaco, e l’allergia si manifesta con un improvviso abbassamento della pressione, cosa che non deve esser sottovalutata, dato che si potrebbe addirittura rischiare il collasso.

Inoltre, anche il diabete oppure una grande ustione potrebbero essere la causa di un abbassamento della pressione.

Il primo sintomo che può permettere ad un paziente di capire che la sua pressione è bassa è da ricercarsi in improvvisi capogiri e sensazioni di nausea improvvisa.

Anche la stanchezza fisica e grandi mal di testa possono essere i sintomi della pressione bassa: la persona potrebbe infatti sentirsi priva di forze, ed il tutto è accompagnato da un fortissimo mal di testa.

Inoltre, due sintomi particolari ne permettono il riconoscimento immediato: si tratta dell’annebbiamento della vista, che inizia a divenire sempre più debole, ed i ronzii alle orecchie, i quali quindi permettono il riconoscimento del malessere momentaneo.

Come si cura la pressione bassa e la si riporta ai valori standard? Generalmente, basta un bicchiere d’acqua con dello zucchero, o il semplice riposare stando a letto, oppure ancora mangiare una liquirizia: tutti e tre i rimedi, assolutamente low cost, permetto alla pressione di un paziente di ritornare ai valori standard e di far tornare in sesto il paziente.

photo credit: chotda via photopin cc