La sindrome premestruale è un insieme di sintomi che si manifesta da una a due settimane prima del flusso mestruale. Tali sintomi hanno una frequenza ed un flusso molto variabile che a vario modo vanno ad interessare gran parte delle donne.

La lista di questi sentori premestruali è lunga, ma i più frequenti sono: sbalzi di umore, voglie alimentari, stanchezza, irritabilità, depressione, gondiore addominale, gambe gonfie, difficoltà di concentrazione, insonnia, disturbi alimentari, mal di testa, acne, ansietà, aumento di peso, dolori muscolari o articolari e disturbi del comportamento.

E’ importante aggiungere che per molte donne i sintomi premestruali spariscono appena sopraggiungono le mestruazioni, per poi venire a riproporsi con una determinata sistematicità prima dell’inizio del nuovo ciclo. Per combattere questi disturbi dovuti al quasi arrivo del flusso mestruale, è possibile ricorrere a terapie ormonali, ad antidolorifici, ad antinfiammatori ed antidepressivi.

Possono rivelarsi un grande aiuto anche alcune tisane e soprattutto una giusta correzione dietetica e comportamentale (Foto by InfoPhoto).