I sintomi dell’HIV arrivano solitamente nel secondo stadio dell’infezione, quando questa diventa acuta. Tra i più comuni ci sono: febbre, linfadenopatia, ovvero ingrossamento dei linfonodi, faringite, arrossamenti cutanei e rush, mialgia, ovvero dolore muscolare, malessere generale diffuso, piccole piaghe in bocca e anche nell’esofago.

Con meno frequenza possono comparire anche nausea, vomito, mal di testa, ingrossamento del fegato e della milza, mughetto, perdita di peso e sintomi neurologici. Perché compaiano i primi sintomi dell’infezione, possono passare anche 10 anni.