Spesso l’epatite B può non avere dei sintomi visibili. Solitamente, però, i primi sintomi della patologia appaiono circa dopo 12 settimane dal contagio. I sintomi più comuni sono: febbre, affaticamento, stanchezza, perdita di appetito, nausea, dolori muscolari, mal di testa, dolore addominale proprio in corrispondenza del fegato, feci chiare, urine scure, ittero. Al persistere di questi sintomi, quindi, è bene consultare subito il proprio medico per sottoporsi a degli esami più approfonditi e iniziare le cure quanto prima.