Molte donne potrebbero rimanere stupite dai risultati di una nuova ricerca, pubblicati in questi ultimi giorni, secondo la quale la sindrome pre-mestruale, quei giorni di cattivo umore, stanchezza e irritabilità prima dall’arrivo del ciclo mensile, potrebbe anche non esistere.

A condurre lo studio un gruppo di ricercatori della University of Toronto – pubblicato poi su Gender Medicine – che hanno analizzato i risultati di precedenti studi sull’argomento, in cui si monitorava, attraverso vari metodi, le condizioni dell’umore delle donne durante il ciclo mestruale. Secondo i ricercatori, nessuno di questi studi può essere considerato come una prova scientifica dell’esistenza della sindrome pre-mestruale.

Una scoperta che potrebbe risultare una sorpresa sia per le donne che per gli esperti del settore. Ma gli scienziati, dati alla mano, sono piuttosto sicuri che si possa affermare questa nuova verità: in oltre 41 paper esaminati, solo in sei (il 13,5 per cento) si è potuta riscontrare una qualche connessione tra il cattivo umore e la sindrome pre-mestruale, un numero non sufficiente a dare per certa la sua esistenza.

Secondo Gillian Einstein, uno degli autori dello studio:

Ci rendiamo conto che questa scoperta potrebbe sorprendere molte persone, inclusi i professionisti della salute. Questo studio dimostra che bisogna esaminare altri fattori che potrebbero incidere sull’umore delle donne, in modo che si possano trovare efficaci trattamenti.