Al via oggi la sesta edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che si terrà dal 22 al 30 novembre 2014. L’European Week for Waste Reduction, è una campagna di comunicazione ambientale che nasce all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea, con l’obiettivo di sensibilizzare le Istituzioni, i consumatori e tutti gli altri stakeholder circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea e che gli Stati membri devono perseguire.

Un’iniziativa che nasce in seno al Programma della Commissione Europea LIFE+, con l’obiettivo primario di sensibilizzare le Istituzioni, gli stakeholder e tutti i consumatori circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire.

In particolare, il tema di questa edizione sarà la lotta allo spreco alimentare,una delle forme eticamente più odiose della produzione di rifiuti perché innesca un consumo di risorse inutile, dannoso e riprovevole a fronte della carenza di cibo di cui soffrono ampie aree del mondo”, dichiara il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, che prosegue poi “l’obiettivo strategico per affrontare il problema dei rifiuti non è quello di trovare nuovi modi per smaltirli ma di evitare di produrli, riutilizzando tutte le materie prime, innescando processi produttivi come l’eco-design in cui già dalla progettazione si pensi al loro riciclaggio e al riutilizzo dei materiali”.

Oltre 5.000 le “azioni ecologiche” che verranno dunque messe in campo in tutta Italia per la sesta edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, dai concorsi di cucina con gli avanzi di cibo, ai laboratori di compostaggio con gli scarti organici, dal recupero delle eccedenze alimentari di negozi e cooperative agricole alla formazione di catene di eco ristoranti. obiettivo primario il coinvolgimento attivo di cittadini, istituzioni e imprese.