Ne avevamo il sospetto, e ora ne abbiamo anche la conferma scientifica: il sesso può essere soddisfacente anche dopo “una certa età”, anzi, può addirittura migliorare con gli anni. E non c’è calo del desiderio che tenga: la capacità di provare piacere e raggiungere l’apice resiste allo scorre del tempo, anche dopo la menopausa.

DONNE IN MENOPAUSA SEMPRE PIU’ ATTIVE
Lo rivela uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association, secondo cui le donne mature sessualmente attive, quando fanno sesso – anche se con minor frequenza – lo trovano del tutto soddisfacente e non hanno difficoltà ad eccitarsi o ad arrivare all’orgasmo. E la diminuzione della libido? In parte c’è, ma non estingue del tutto la voglia di fare l’amore, visto che 67% ha dichiarato di aver fatto sesso nelle 4 settimane precedenti. In più, c’è anche un 40% delle donne coinvolte nello studio (67 anni in media), che afferma di non averlo mai avuto!

LA SESSUALITA’ IN MENOPAUSA
Quanto alla soddisfazione sessuale, di sicuro entrano in gioco fattori come avere più confidenza con il proprio corpo, più esperienza, e più dimestichezza con la propria sessualità, così da non cedere a falsi miti (sulla menopausa ce ne sono molti!) e prendere alcuni preziosi accorgimenti (è incredibile quando possa fare un po’ di lubrificante!), invece di “lasciarsi andare” e di appendere al chiodo qualsiasi desiderio sessuale. E poi, anche il partner (maturo) ha la sua importanza: forse il compagno di sempre sarà meno focoso di quando aveva 30 anni, ma con il passare degli anni, è probabile che sia diventato più sensibile ed attento alle esigenze femminili: una virtù che molto contribuisce al piacere.

CHIRURGIA INTIMA: UNA POSSIBILITA’
E per contrastare dove la natura inizia a cedere, ci sono anche rimedi semplici ma efficaci, e per chi non si accontenta anche la chirurgia intima.

Ma più che il corpo, quello che serve per godere del sesso anche dopo gli “anta”, è mantenere intatta la propria voglia di vivere!