Nella maggior parte dei casi i consigli che vengono dati dagli esperti di salute per ridurre a possibilità di ammalarsi sono delle rinunce a cose, attività, alimenti, stili di vita, che ci piacciono.

Da una ricerca del New England Research Institute (Massachusetts), invece, arriva un consiglio che farà molto piacere, soprattutto agli uomini.

I ricercatori hanno infatti dimostrato che gli uomini che fanno sesso almeno due volte a settimana vedrebbero ridotta del 45% la possibilità di avere un attacco di cuore o di contrarre una malattia del sistema cardiocircolatorio.

La ricerca ha coinvolto 1000 uomini di età compresa tra i 40 e i 70 anni. Il campione è stato seguito per 16 anni in tutto ciò che riguarda la loro vita: alimentazione, età, lavoro, stile di vita e anche la frequenza dei rapporti sessuali.

Dalla ricerca è emerso che chi ha rapporti sessuali frequenti ha una minore incidenza di malattie cardiovascolari rispetto a coloro che avevano rapporti sessuali una volta al mese o anche meno frequentemente.

Le motivazioni non sono del tutto chiare, ma  ricercatori pensano che questo legame sia imputabile a fattori di stabilità emotiva (un rapporto di coppia che presuppone un sostegno psicologico del partner) e l’attività fisica legata al fare sesso che aiuta a bruciare calorie e a mantenere attivo l’apparato cardiocircolatorio.