I semi di lino sono un prezioso alimento che tutti dovrebbero consumare in quanto ricchissimi di proprietà benefiche e salutari piuttosto utili per l’organismo e il suo benessere. Generalmente si ritiene che i semi di lino debbano far parte di chi segue un regime alimentare tendenzialmente vegetariano o vegano ma in realtà chiunque può mangiarli. Nutrirsi di essi significa quindi munirsi di un grande alleato per proteggere il proprio corpo e per far sì che sia sempre sano e in forma.

Semi di lino: proprietà e benefici

Fra le principali caratteristiche dei semi di lino, vi è certamente quella di contribuire ad abbassare le percentuali di rischio di sviluppare numerose patologie, dando quindi una mano efficace a prevenirle. Fra queste, le più comuni sono:

  • la presenza degli omega-3 giova in modo particolare all’organismo (sia in termini di sostanza che aiuta a prevenire importanti patologie sia in termini di sostanza antiossidante)
  • i semi di lino sono altrettanto importanti per prevenire malattie che interessano l’apparato circolatorio e che quindi coinvolgono anche il cuore
  • sono ottimi coadiuvanti per contrastare l’ipertensione oppure i sintomi più o meno fastidiosi della menopausa (soprattutto per combattere l’osteoporosi)
  • mangiare in modo regolare semi di lino permette di preservare l’organismo contro malattie che possono colpire l’apparato digerente (stitichezza), l’apparato urinario (chi soffre di cistite può trarne beneficio) e l’apparato scheletrico
  • rinforzano il sistema immunitario, permettendo così di avere minori rischi di ammalarsi
  • depurano l’organismo
  • aiutano a combattere i dolori causati dai reumatismi
  • sono preziosi alleati per contrastare emorroidi, ascessi oppure infiammazioni
  • sono ottimi in gravidanza poiché possono avere effetti benefici anche sulla salute del feto
  • i semi di lino forniscono sostanze indispensabili per l’organismo. Fra queste magnesio, rame, fosforo, vitamine, proteine e sali minerali

Semi di lino: controindicazioni

I semi di lino posseggono dunque numerose proprietà benefiche che si possono impiegare in modo proficuo per la propria salute. Per quanto riguarda invece le controindicazioni sul loro utilizzo, c’è da dire che esse in realtà riguardano in particolar modo i bambini. Prima di introdurre questo alimenti nel loro regime dietetico, sarebbe infatti corretto parlare con il pediatra e privilegiare l’acquisto di semi di lino biologici (questo vale sia per adulti sia per bambini), in modo da evitare di entrare in contatto con eventuali sostanze nocive.

Per quanto riguarda invece il loro uso, essi andrebbero consumati preferibilmente dopo averli tritati oppure frantumati. I semi di lino vanno infine conservati al riparo dalla luce, in un posto asciutto e buio. Soltanto osservando queste due semplici regole si potrà godere in pieno di tutte le loro proprietà benefiche e salutari.