La collaudata pillola anticoncezionale non è mai stata esente da effetti indesiderati più o meno “fastidiosi”. Ma una recente ricerca della Odense University Danese getta un’ombra piuttosto preoccupante sulle sue controindicazioni: il suo utilizzo aumenterebbe infatti le probabilità di cancro al cervello.

Secondo lo studio, il rischio sarebbe legato al glioma, una particolare forma di tumore che può formarsi in specifiche cellule del sistema nervoso centrale. Le pillole ormonali che includono nella formula anche estrogeni sembrerebbero comunque più sicure, rispetto a quelle a base di solo progestinico.

I risultati della ricerca partita dai registri sanitari della Danimarca parlano di uno studio effettuato su 317 volontarie a cui è stato diagnosticato un glioma al cervello in età fertile.  Donne che avevano utilizzato per almeno cinque anni la pillola contraccettiva.

Gli stessi ricercatori hanno ammesso che c’è sicuramente bisogno di test più approfonditi, su campioni molto più ampi, ma considerando che per anni si è parlato dei benefici della pillola proprio sul tema cancro, del fatto che riduca la probabilità di problemi ad ovaie, utero e colon, la notizia ha generato un certo nello scompiglio nella comunità scientifica.

Immagine – Pixabay.com