La domanda è sempre una di quelle che colgono alla sprovvista e che vengono poi risposte in modo evasivo: avete fatto lo screening dei nei in vista della bella stagione? No? Beh, dovreste… ma questo forse lo sapete già. Il problema è che alla maggior parte di noi – quando si sente in buona salute – non passa per la testa di andare a fare dei controlli medici, tantomeno quando si parla di controlli dermatologici legati all’esposizione al sole. “In fondo si tratta di un problema di chi va in vacanza,” ci si dice per autogiustificarsi, ma sappiamo benissimo che in estate e con la bella stagione, gambe, viso, collo e braccia sono comunque esposti direttamente alla luce solare ogni giorno.

QUELL’APPUNTAMENTO CHE SI DIMENTICA SEMPRE

E che gli italiani siano un po’ sbadati nel ricordarsi quest’appuntamento annuale, lo conferma anche lo studio condotto nel 2012 dal tour My Skincheck, campagna di prevenzione del melanoma che passa per alcune piazze italiane ogni anno allo scopo di sensibilizzare le persone ad avere maggior cura per la propria pelle.

I dati parlano chiaro: per quasi la metà  (46%) delle persone intervistate nello studio del 2012, quella effettuata dai medici di My Skincheck in piazza era la prima visita da uno specialista. Solo il 13% degli intervistati considera la visita dal dermatologo un appuntamento annuale irrinunciabile per prendersi cura in modo adeguato della propria pelle.

SCREENING DEI NEI: PERCHE’?

Lo screening dei nei è importante per individuare nei da controllare e monitorare nel tempo, intervenendo rapidamente in caso di cambiamenti o anomalie.

LO SCREENING DEI NEI E’ EFFICACE?

L’utilità dello screening dei nei è dimostrata concretamente dal fatto che il 10% dei pazienti che si sono sottoposti a controllo nel corso della scorsa edizione del progetto ha ricevuto una diagnosi positiva: in 66 casi si è trattato di neoplasie cutanee clinicamente accertate, mentre a 149 pazienti sono state individuate lesioni cutanee sospette da accertare in seguito.

Insomma, non sottovalutate i danni che il sole può fare alla pelle: ci si può abbronzare anche con criterio, in tutta sicurezza, e senza danni per la salute semplicemente adottando le necessarie precauzioni di cui vi ho già parlato.