Era solo questione di tempo nell’ambito degli studi di istologia molecolare ma ora lo “scultore” del Dna è stato finalmente individuato. Si tratta di un gruppo di 50 proteine che posiziona i geni all’interno del nucleo della cellula stabilendo quali attivare e quali far rimanere spenti, condizionando perfino la stabilità del genoma oltre che le eventuali attività di riparazione. Una funzione dunque cruciale nell’insorgenza dei tumori, ed è per questo che nell’immediato futuro potrà essere usato come strumento diagnostico, come spiegano alcuni biologi statunitensi del National Cancer Institute autori della scoperta sulla rivista scientifica Cell.

Per individuare questo “demiurgo” del Dna, i ricercatori del NCI hanno esaminato più di 700 proteine presenti nel nucleo delle cellule umane utilizzando due tecniche di indagine all’avanguardia: l’interferenza dell’Rna, che permette di disattivare i geni individualmente bloccando la produzione delle rispettive proteine, e la HIPMap (High-throughput Imaging Position Mapping), una nuova metodologia che permette di mappare tramite una singola analisi la posizione dei geni nelle cellule contenute in migliaia di campioni.

L’importanza della HIPMap – come illustrato  dal coordinatore dello studio, Tom Misteliè che può essere il punto di partenza per numerose applicazioni, inclusa la biologia dei tumori. Oltre a svelare questioni basilari come i meccanismi che organizzano il genoma nelle cellule sane, la capacità di mappare la posizione dei geni in un ampio numero di cellule ha già permesso di capire quali fattori favoriscono la rottura dei cromosomi, identificando anche quei rari eventi in cui i pezzi di cromosoma traslocano per errore su altri cromosomi causando tumori“.

Grazie alla mappatura dei geni in 3D è possibile comprendere struttura e meccanismo del Dna ma tutto ciò permetterà di essere utilizzata in futuro anche come strumento per la diagnosi dei tumori, come quelli della mammella e della prostata: ricerche precedenti hanno infatti dimostrato che nel nucleo delle cellule malate alcuni geni assumono posizioni ben precise.