I sintomi della sclerodermia colpiscono solitamente la pelle, l’apparato respiratorio, quello muscolo-scheletrico e l’apparato digerente; solitamente si inizia a manifestare a carico delle mani, con la cosiddetta sclerodattilia, mentre piano piano progredisce anche alle altre parti del corpo. Si tratta di una patologia cronica di origine autoimmune di cui già si contano in Italia oltre 70mila casi ed ogni anno se ne aggiungono in media 300. Solitamente colpisce le donne con maggiore facilità tra i 30 ed i 50 anni di età.