Ad ogni tipo di corsa la sua scarpa, specie per quanto riguarda il trail running. Specialmente negli ultimi anni questa disciplina ha riscosso un notevole successo, con il conseguente aumento delle manifestazioni ad essa dedicate. Il trail running è una specialità che viene scelta specialmente da tutti coloro che amano la natura e la libertà dell’aria aperta poiché viene svolta su più sentieri: il percorso di una tipica competizione di traile varia da quello roccioso delle montagne, per passare poi a quello di bosco, colline o anche altopiani.

In genere la maggior parte del percorso è composto anche da strade sterrate ma può essere presente anche una parte sull’asfalto, se bene in genere decisamente minima, perché non deve superare il 20% della lunghezza del percorso. In merito alla classifica stilata dalla Federazione Francese d’Atletica (FFA) la distanza di una trail si può suddividere in quattro categorie: le “corse della natura” che arrivano fino ai 21 km, mentre dai 21 ai 42km si tratterebbe di un Trail Corto, dai 42 agli 80 km il vero e proprio Trail e oltre gli 80 km l’Ultra Trail.

Caratteristiche

Per questo motivo è alquanto importante scegliere la scarpa giusta così da essere sicuri quando si corre su ogni tipologia di sentiero e scongiurare il rischio di infortuni. Ogni scarpa da trail running deve garantire una grande resistenza e proteggere non solo il proprio piede ma anche la caviglia e i muscoli delle gambe, come dovrebbe garantire alti livelli di aderenza al suolo per ottenere una maggiore stabilità nei sentieri più ostici e impervi. In genere delle scarpe adatte per il trail running devono assorbire anche gli impatti più forti e garantire quindi una grande protezione, ma è bene che anche la punta del modello scelto sia protetto così da evitare dolori ad alluce e dita causati dagli urti con ostacoli imprevedibili come rocce, rami e terreni sconnessi, ma anche tratti di corsa in salita o in discesa.

Come già spiegato, una scarpa da trail con i fiocchi deve avere necessariamente un’aderenza particolare per adattarsi ad ogni tipo di percorso e per questo motivo sotto la suola sono presenti delle scolpiture profonde. In genere un modello da traile dovrebbe essere dotato anche di una membrana impermeabile posizionata tra tomaia e la fodera interna in modo da andare a proteggere il piede dalle intemperie e dalle varie condizioni del sentiero (fango): il tutto sempre garantendo sempre la massima traspirazione, che permetterà di far fuoriuscire l’umidità in modo da mantenere il piede asciutto durante qualsiasi clima. Tra i tessuti più utilizzati per garantire un’eccellente impermeabilità c’è il Gore-Tex, un tessuto sintetico che, grazie alla sua struttura con fori minuscoli fanno traspirare il piede senza fare entrare l’acqua.

Nel momento in cui si sceglie il modello giusto bisogna tenere conto di una serie di caratteristiche che riguardano tutte  le scarpe per il running: prima di tutto il modo in cui si poggia il piede. È bene che il modello vada a supportare il piede con suole anti-pronazione o supinazione ed è importante scegliere almeno un mezzo numero in più perché anche in questi casi il piede tenderà a gonfiarsi e dilatarsi. Come per ogni altra scarpa da running, prima di testarla effettivamente sul terreno della competizione è sempre consigliato fare delle “prove” con corse più brevi in modo che la tomaia possa adattarsi alla forma del proprio piede.

Modelli

Se bene il trail running non sia ancora alla pari del vero e proprio running su strada, sul mercato è presente una grande varietà di scarpe dedicate alla disciplina: queste vengono proposte anche dai brand più noti – come Mizuno, adidas, Asics, Puma o Nike – e vengono spesso suddivise in Ibride, da montagna e per strada o sentieri sterrati. In genere, per andare sul sicuro, si possono scegliere delle ibride così da garantire il massimo del comfort e sicurezza senza andare ad intaccare la performance. Tra i modelli più noti non possono non essere menzionati l’Asics Trabuco e la versione più recente,  Asics Gel Fuji Trabuco. La seconda è disponibile sia per i runner neutri che pronatori e ciò che la rende diversa sarebbe solamente la suola e intersuola, rendendo la scarpa per pronatori più stabile grazie al sistema antipronazione Duomax. In generale il modello possiede una suola estremamente robusta e una tomaia impermeabile in Gore-Tex: tutte caratteristiche che permettono al modello di correre su qualsiasi superficie, dai terreni misti al bosco, garantendo il massimo ammortizzamento, calzabilità ed il massimo del comfort durante qualsiasi condizione meteorologica, anche su terreni bagnati e fangosi. Tra le altre marche che producono altrettanti ottimi modelli per il trail running non possono non essere citate anche la Salomon, La Sportiva (con le Anakonda o Ultra Raptor per tratti in montagna), la Saucony (con le Excursion TR 7 da montagna), la Scott, la Dynafit e, infine, le Brooks con il modello ibrido Cascadia 8.

photo credit: GORE-TEX® Products via photopin cc