Con il caldo che non dà tregua, è facile per chi soffre di capillari fragili, incorrere in episodi di epistassi (o sangue dal naso) più spesso del solito. Se non si ha a disposizione il kit di pronto soccorso con il ghiaccio, ci sono comunque altri semplici rimedi casalinghi per bloccare l’emorragia. Ecco quali sono i più efficaci.

IL FREDDO

Se soffrite di epistassi, sembra banale dirlo, vale la pena che teniate un panno o delle salviette in frigorifero cossiché non appena il vostro naso comincia a perdere sangue potete immediatamente raffreddare il flusso sanguigno tenendovelo sulla testa e sul naso. Il freddo restringe i vasi sanguigni e ferma l’emorragia.

IL LIMONE

Inserite alcune gocce di limone nella narice che sta sanguinando. Il limone è un antisettico naturale e può aiutare a bloccare l’emorragia costringendo i vasi sanguigni.

L’ACETO DI MELE

Immergete un batuffolo di cotone nell’aceto di mele ed applicatelo alla narice che sanguina finché il sangue non smette di scendere. L’aceto aiuta il sangue a coagularsi.

L’IDRASTE E L’ECHINACEA

Aggiungete un cucchiaino da thé di tintura di idraste (Hydrastis canadensis) o di echinacea a 500 ml d’acqua e scaldate questa mistura in un pentolino, oppure scaldatela al microonde, finché non giunge a ebollizione. Rimuovete dal fuoco e lasciatela raffreddare. Quando sarà fredda, usatene un po’ per ricoprire l’interno della narice  che sanguina (potete aiutarvi con un cotton fioc).

E ricordatevi… se soffrite di epistassi, cercate di non passare troppe ore sotto al sole in spiaggia, di fare bagni o docce frequenti e di cercare per quanto possibile di stare al fresco.